Il tasso di conversione medio per molti siti di e-commerce è di circa il due percento. Ciò significa che se vedi 10 milioni di persone che visitano il tuo sito in un mese, 9,8 milioni di loro non si convertono.

Perché tali scarsi resi sono considerati accettabili?

La buona notizia è che attraverso un’efficace ottimizzazione del tasso di conversione dell’e-commerce (CRO), puoi ottenere di più e migliorare i tuoi profitti. Piuttosto, richiede uno sforzo olistico su vari aspetti della tua attività e del tuo sito web, comprese le aree di branding, SEO, infrastruttura tecnica, pagine dei prodotti e processo di pagamento.

Inoltre, i tipi di test che conduci per migliorare continuamente la SEO giocano un ruolo fondamentale nelle prestazioni complessive del tuo sito. Con il giusto approccio, l’ottimizzazione del tasso di conversione per i siti di e-commerce può amplificare ulteriormente risultati come questi:

su e-commerce CR (Tasso di Conversione) ?

Un tasso di conversione e-commerce è in genere definito come la percentuale di visitatori del sito web che hanno acquistato qualcosa dal tuo sito e-commerce durante un determinato periodo di tempo.

Tuttavia, guardando più in profondità, ci sono più punti di conversione nel tuo sito che dovresti misurare oltre alle semplici vendite. Molte micro-conversioni sono indicative di un’esperienza positiva o dell’intenzione dell’acquirente. È quindi importante garantire che questi tassi di conversione siano elevati per offrire tassi di acquisto elevati.

Le micro-conversioni prima di un acquisto in un sito di e-commerce spesso includono:

  • Aggiunta di un prodotto al carrello.
  • Aggiungi il prodotto al carrello
  • Aggiungi il prodotto a una lista dei desideri.
  • Iscrizione alla mailing list.
  • Dirlo a un amico.
  • Download di un contenuto (ad es. lookbook)
  • Condivisione tramite social.
  • Oppure, qualsiasi altro KPI prezioso.

calcolo del CCR

Indipendentemente dalla piattaforma di e-commerce che utilizzi, Shopify, BigCommerce o Magento, è abbastanza semplice calcolare il tasso di conversione. Dividi il numero di acquisti per il numero di visite al sito oppure puoi dividere il numero di acquirenti convertiti per il numero di acquirenti unici sul sito.

Quando si esaminano le micro-conversioni, segue uno schema simile. Ad esempio, sarebbe il numero di nuove iscrizioni alla mailing list o di persone che si aggiungono a una lista dei desideri rispetto ai visitatori del sito, ecc.

Per qualcosa come la condivisione sui social media, potresti sostituire i visitatori del sito con follower social.

È importante tenere traccia dei tassi di conversione in modo da poter misurare le prestazioni nel tempo e quindi ottimizzare di conseguenza per rendimenti e-commerce sempre crescenti.

A tal fine, ecco alcuni suggerimenti critici per l’ottimizzazione della conversione e-commerce per te.

Dai un’occhiata all’articolo correlato su Fattori che ottimizzano il tasso di conversione e-commerce

Ottimizzazione della CR per l’e-commerce

CRO non è semplice come una rapida riprogettazione del sito web. Richiede analisi approfondite, modifiche costanti e iterazioni continue. Dovrai unificare le tue iniziative di marketing e-commerce, inclusi SEO, email marketing, remarketing e social media.

marchio

Il branding è una parte vitale delle migliori strategie di marketing e-commerce perché trasmette fiducia e coerenza agli utenti.

1. Crea un sito web dall’aspetto professionale

Se desideri più conversioni, lavora per rafforzare il tuo marchio prima di iniziare a condurre attività di ottimizzazione del tasso di conversione e-commerce sul tuo sito. Un marchio forte è alla base di una solida attività di e-commerce e porta naturalmente a più conversioni, vendite e acquisti ripetuti.

2. Metti subito in chiaro che sono nel posto giusto

Quando arrivano sul tuo sito, assicurati che sappiano immediatamente se sono nel posto giusto o meno. Fornisci loro chiari segnali visivi e di messaggistica in modo che sappiano se il tuo negozio di e-commerce è adatto a loro. Ad esempio, supponiamo che tu venda attrezzatura da corsa, il tuo pubblico è un corridore serio (ad es. Fleet Feet) o invece è interessato alla moda e allo stile (ad es. Finish Line)?

3. Chiarisci il tuo valore

Assicurati di avere un posizionamento e una differenziazione chiari, valori fondamentali e messaggi azzeccati. Visivamente, assicurati di avere un aspetto distintivo che attiri il tuo pubblico di destinazione con colori, caratteri ed elementi visivi riconoscibili.

Forse come Fleet Feet, è tutta una questione di prestazioni. Nel caso di Fleet Feet, la pretesa di fama è la capacità in negozio di adattare ogni singolo cliente con la tecnologia di scansione 3D per prendere misurazioni precise dei tuoi piedi come parte del processo di adattamento. Quindi, viene diagnosticata la biomeccanica del piede, mentre uno scanner acquisisce 12 punti dati – lunghezza, larghezza, altezza dell’arco plantare, ecc. – per consigli personalizzati su scarpe e solette.

Confrontalo con Finish Line, dove si tratta di offrirti le ultime scarpe, le ultime tecnologie e le ultime tendenze. I frequenti riferimenti a “calci” e promozioni importanti di nuove scarpe da ginnastica si adattano all’attenzione sulle scarpe come una dichiarazione di moda.

4. Stabilisci una voce e una tonalità distintive

Proprio come un marchio dovrebbe avere un aspetto visivo specifico, dovrebbe anche avere una certa voce. La tua voce è distintiva? La tua voce è chiaramente allineata con la personificazione del tuo marchio? Assicurati che la tonalità sia coerente.

Confronta la differenza di voce del marchio di Fleet Feet e Finish Line.

Fleet Feet: “Fleet Feet conosce la corsa… Combiniamo la conoscenza acquisita dai nostri quattro decenni di esperienza con informazioni basate sui dati dalla tecnologia moderna per vestire i corridori con le scarpe, l’abbigliamento e l’attrezzatura ideali.”
Traguardo: “Esistiamo all’intersezione delle idee — Dove le prestazioni incontrano lo stile. Dove il classico incontra la tecnologia. Dove la strada incontra la moda.”

5. Mostra recensioni positive sui prodotti

L’ottimizzazione del tasso di conversione per i siti di e-commerce non sarebbe completa senza le recensioni dei prodotti. Come spiega Robert Cialdini nel suo libro Influence: The Psychology of Persuasion, la prova sociale è uno dei mezzi più efficaci per influenzare il processo decisionale di qualcuno.

Nel mondo dell’e-commerce, una delle forme più potenti di riprova sociale sono le recensioni dei clienti. Assicurati di sollecitare le recensioni dai tuoi clienti dopo aver effettuato un acquisto o se noti che pubblicano una menzione positiva sui social media. Non puoi dire loro cosa dire, ma se sei sicuro di avere clienti soddisfatti, puoi spingerli verso un volume maggiore di recensioni.

6. Costruisci la fiducia

Le recensioni positive sui prodotti sono una forma di fiducia nel tuo pubblico. Oltre alle recensioni, tuttavia, cerca di creare fiducia con i visitatori del tuo sito in altri modi, tra cui:

  • Includi testimonianze
  • Fornire casi di studio
  • Offri una garanzia di soddisfazione
  • Indica quanti clienti hai
  • Indica quanti negozi reali hai
  • Avere una solida pagina delle FAQ
  • Metti in chiaro in anticipo quali metodi di pagamento accetti, come PayPal o Apple Pay
  • collegamento alla politica sulla privacy
  • Elenca una hotline per qualsiasi domanda
  • Presenta clienti soddisfatti
  • Visualizza simboli di sicurezza come SiteLock, GeoTrust o Sucuri
  • Sostieni le cause che interessano al tuo pubblico

7. Migliora l’esperienza utente con Voice of the Customer

Indipendentemente dalla tua differenziazione, voce o punti di fiducia, tutti i siti Web di e-commerce di successo devono offrire un’esperienza utente superiore. Ottieni il feedback degli acquirenti e scopri cosa gli piace e cosa non gli piace. Utilizza Google Analytics o un software di analisi comportamentale specializzato (vedi sotto) per scoprire il loro linguaggio del corpo digitale e ottimizzare l’esperienza.

E non solo raccogliere dati. Vai all-in e crea una strategia Voice of the Customer (VoC) per ridimensionare il feedback e implementare il cambiamento.

Dai un’occhiata all’articolo correlato su 5 notevoli vantaggi della promozione della tua attività di e-commerce