È impossibile fare SEO senza un efficace processo di ricerca delle parole chiave. Quindi, come si costruisce uno? Bene, se leggi dieci articoli a riguardo, imparerai dieci metodi diversi. In effetti, Google è pieno di guide complete come questa di Ahrefs che ti guidano attraverso l’intero processo passo dopo passo. Quindi, il mio articolo non ti dirà esattamente come trovare parole chiave per la SEO. Invece, questa guida alla ricerca di parole chiave è diversa. È progettato per i direttori e i professionisti del marketing in crescita che hanno bisogno di costruire un processo. Questo articolo offre una filosofia di alto livello per aiutarti a creare la tua strategia per trovare i migliori termini di ricerca per il tuo marchio o i tuoi clienti.

Sulla ricerca di parole chiave?

La ricerca di parole chiave è un processo approfondito di analisi dell’intento di ricerca, scoprendolo e utilizzando parole chiave specifiche per le ricerche del pubblico di destinazione per scoprire prodotti, servizi o un contenuto utile.

La ricerca delle parole chiave è il fondamento di una strategia di contenuti incentrata sulla SEO.

Utilizzando metriche SEO come volume di ricerca mensile, pertinenza, concorrenza SERP e altro, puoi identificare parole chiave ad alta opportunità e ad alto intento che alimenteranno la tua strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca.

Una solida strategia di ricerca delle parole chiave del sito Web può aiutarti ad aumentare la visibilità dei post del tuo blog, delle notizie, dei sottotitoli, dei micrositi, delle infografiche, dei video e di qualsiasi altro contenuto ricercabile. Quando più contenuti vengono visualizzati per le stesse parole chiave, è allora che puoi dominare le SERP.

Tuttavia, la ricerca per parole chiave è più di un semplice gioco di numeri. Richiede una profonda comprensione del tuo pubblico, della concorrenza e delle tue priorità. Senza questa comprensione, sviluppare un’efficace strategia di ricerca delle parole chiave che si rivolga al pubblico giusto e incoraggi le conversioni e l’affinità del marchio è solo un tiro nel buio.

Dai un’occhiata all’articolo correlato su Ricerca di parole

Perché apprezziamo così tanto la ricerca per parole chiave?

La ricerca per parole chiave va ben oltre l’identificazione di tutte le frasi con parole simili e la creazione di contenuti ottimizzati. Se adotti questo approccio, la tua strategia di contenuto diventerà frammentata, ridondante e non sincronizzata con gli utenti. Inoltre, ti ritroverai con un sito Web gonfio che cannibalizza il proprio potenziale di ranking. Quando cerchi parole chiave per la SEO, è fondamentale pensare oltre le query e il volume. I termini di ricerca contengono metadati nascosti sui tuoi clienti. Per scoprirlo, poniti domande come queste:

  • Perché qualcuno dovrebbe cercare questo?
  • Cosa stanno cercando di ottenere?
  • A che punto sono nel percorso del cliente?
  • Quale formato di contenuto risponderebbe meglio alla loro query di ricerca?
  • In quale altro modo potrebbero formulare questa ricerca?

Fare queste domande ti aiuterà a creare i migliori contenuti per il tuo pubblico che miglioreranno la loro esperienza con il tuo marchio. Di conseguenza, vedrai un aumento del coinvolgimento, della fedeltà al marchio, delle conversioni e delle entrate. In altre parole, un’efficace ricerca di parole chiave migliora i tuoi sforzi di marketing digitale e le tue prestazioni aziendali. Nella prossima sezione, rivelerò otto suggerimenti per la ricerca di parole chiave per spostare l’ago sul tuo traffico di ricerca organico!

Come avviare la ricerca di parole chiave?

La ricerca per parole chiave prevede e influisce direttamente sul tuo traffico organico. Fatto a fondo, conoscerai la tua potenziale quota di mercato e quanto impegno ci vorrà per far crescere la tua fetta di torta. Fatto in fretta, potresti sopravvalutare la tua opportunità o sottovalutare la difficoltà. Quindi, ci sono molti strumenti eccellenti per fare ricerche di parole chiave che rendono la tua strategia rapida e scalabile. Ma sono validi solo quanto la tua strategia, comprese le informazioni sul pubblico, la ricerca competitiva, l’integrazione del marketing online, le priorità del marchio e la creatività. Ecco alcuni principi di base della ricerca di parole chiave per guidare la tua strategia.

Dai un’occhiata all’articolo correlato su struttura aiutano nella SEO on-page

1. L’intento di ricerca dovrebbe essere nel tuo Focus

Quando le persone cercano una determinata query, che tipo di risorse stanno cercando? Dove si trovano nella canalizzazione dell’acquirente: ToFu, MoFu o BoFu? Se vogliono suggerimenti e strategie, non vogliono una pagina di e-commerce o una pagina di servizio. Allo stesso modo, se vogliono un tutorial visivo, un post sul blog di lunga durata non lo taglierà. Oppure, se stanno cercando mobili economici, non sono interessati ai risultati di un costoso marchio di mobili di lusso.

Il funnel di acquisto di un’azienda è composto da tre fasi: consapevolezza, considerazione e decisione. Le persone nella fase di consapevolezza vogliono informazioni relative ai loro interessi o punti dolenti. Mentre chi è in fase di decisione potrebbe essere pronto a fare un acquisto.

Determina dove si trova la tua parola chiave nella canalizzazione di conversione e considera come appare l’intento di ricerca per quel pubblico. Quindi, sviluppa e allinea di conseguenza contenuti di valore e pertinenti.

Ad esempio: se utilizzano un termine di ricerca come “migliori strumenti di ricerca per parole chiave”, probabilmente desiderano un elenco di opzioni o recensioni imparziali. Una pagina di prodotto, quindi, non è adatta a quella parola chiave, anche se sai che i tuoi prodotti sono i migliori.

Controlla la SERP

Una parola chiave che sembra una straordinaria opportunità in base ai numeri non è un’opportunità per te se la tua pagina non soddisfa effettivamente l’intento di ricerca.

Google le tue idee per le parole chiave per vedere cosa si posiziona nella prima pagina della SERP. Se i siti Web di alto livello sono molto diversi per contenuto e/o formato dalla pagina che desideri ottimizzare, significa che molto probabilmente la tua pagina soddisfa un diverso intento di ricerca.

Ad esempio, se una query di ricerca relativa alla cura della pelle produce risultati da Wikipedia, WebMD, Mayo Clinic, Healthline e altri siti correlati, la pagina del prodotto per la crema per la cura della pelle non è (ancora) ciò che l’utente desidera o di cui ha bisogno.

Scava nella psicologia del tuo pubblico e impara a cercare nel modo in cui lo fanno. Passa attraverso diverse query e assicurati che le tue pagine di destinazione siano allineate con l’intento. L’allineamento da parola chiave a pagina è una strategia vincente per le parole chiave, poiché offre la migliore esperienza utente.

2. I volumi di ricerca sono fondamentali per prestare loro attenzione

Una volta compreso l’intento di ricerca del tuo pubblico, puoi rivolgere la tua attenzione ai dati. Il processo di ricerca delle parole chiave varia a seconda del settore e persino dello stratega. Ma in generale, ogni insieme di criteri è guidato da una forte enfasi sul volume di ricerca. La maggior parte degli strumenti SEO a pagamento fornisce suggerimenti di ricerca e approssimazioni affidabili del volume mensile di una parola chiave. Poiché questi dati vengono estrapolati, possono esserci alcune lievi variazioni nelle metriche tra gli strumenti. Ti consigliamo di confrontare almeno un paio di strumenti diversi come SEMRush e Ahrefs e di aggiungere entrambi i numeri al foglio di calcolo. Usa gli stessi strumenti in modo coerente in modo da poter confrontare le mele con le mele attraverso le tue frasi di parole chiave.

Per ogni pagina, punta alle parole chiave con il volume di ricerca più alto possibile in base all’intento di ricerca e ai criteri aggiuntivi per quella pagina. I volumi di ricerca “buoni” sono relativi in ​​base a:

  • Ampiezza della query: termini di testa o parole chiave a coda lunga
  • Popolarità del settore: abbigliamento vs parti della porta del garage
  • Autorità del tuo sito rispetto alla concorrenza
  • Fase del funnel di acquisto

Quindi, quando crei la tua strategia per le parole chiave, punta alle parole con il volume più alto che soddisfano i tuoi obiettivi strategici, anche se producono solo 200 ricerche al mese.

3. Fai una variazione delle parole chiave a coda lunga

Il tuo elenco di parole chiave seed dovrebbe includere tutti i termini di ricerca che ti vengono in mente. Quindi, utilizza gli strumenti di ricerca per parole chiave per identificare le variazioni a coda lunga di quei termini.

Un avvertimento sull’affidarsi solo agli strumenti per trovare le varianti delle parole chiave: di solito sono solo in grado di generare un elenco di corrispondenze semantiche ravvicinate (spesso con differenze a coda lunga), non di espandersi in nuovi argomenti. Quindi più puoi sviluppare le vere variazioni da solo prima di eseguire la tua lista di semi attraverso uno strumento, meglio è.

Fortunatamente, queste parole chiave correlate sono facilmente individuabili.

  • Le funzioni di completamento automatico di Google e “anche le persone chiedono” da sole possono darti idee per le parole chiave e aiutarti a comprendere meglio il comportamento di ricerca del tuo pubblico.
  • Strumenti come Answer The Public sfruttano la funzione di completamento automatico di Google aggiungendo più specificità a ciascuna parola chiave, utilizzando query comuni come “perché” e “come” per generare un elenco principale di query.
  • Usa le “Domande” di BuzzSumo per scoprire domande correlate da milioni di post del forum, Amazon, Quora e altri siti web.
  • E strumenti come Ahrefs e SEMRush ti forniscono un elenco di varianti di parole chiave, inclusi i termini di ricerca originali o un insieme più ampio di opzioni.

4. Tieni presente il fattore di redditività

Quando hai ristretto il tuo elenco di parole chiave, puoi creare una quantità uguale di contenuti per ogni parola chiave, distribuendo uniformemente il tuo tempo e le tue risorse. Ma se sei un importante marchio di vendita al dettaglio e ti stai preparando per la primavera, perché dedicare tempo ed energie a creare contenuti per “sciarpe infinite” quando tutti si stanno preparando per l’estate? Invece, potresti scegliere come target “costumi da bagno per donna”, probabilmente una parola chiave molto più redditizia.

Non tutti i marchi sono così influenzati da stagioni come la vendita al dettaglio, ovviamente. Ma anche così, la redditività è ancora un fattore importante nello sviluppo della tua strategia SEO per la ricerca di parole chiave.

Pensa a Home Depot. Vendono molte piante, quindi potrebbero spendere le loro risorse mirando alla parola chiave “acquista piante” o anche a una parola chiave più lunga come “acquista pianta di serpente”. Ma quando cerchi su Google una di queste parole chiave, Home Depot non è in vista.

Google “acquista utensili elettrici”, tuttavia, e Home Depot viene visualizzato nella prima pagina.

Come mai? Perché Home Depot sa che gli utensili elettrici sono molto più redditizi. Ciò non significa che non creino contenuti per il loro Garden Center. In effetti, hanno un intero sito dedicato al giardinaggio e ai contenuti vegetali. Ma, nelle SERP, hanno messo la loro strategia SEO di e-commerce dietro parole chiave con maggiore redditività.

5. Fai un’analisi competitiva approfondita

Usando Ahrefs o SpyFu, esegui un’analisi competitiva in modo da poter capire le parole chiave a cui mirano i tuoi concorrenti e quelle che non lo sono. Incorporare queste informazioni nella tua strategia per le parole chiave può aiutarti ad adottare due diversi approcci strategici:

  1. Scegli come target le parole chiave per le quali la tua concorrenza si posiziona attualmente. Dopo aver determinato quali sono, utilizza i contenuti di alto livello per quelle parole chiave come guida e produci il contenuto e la strategia di sensibilizzazione che batterà la concorrenza.
  2. Prendi di mira le opportunità mancate della concorrenza. Questa strategia meno aggressiva spesso produce frutti a basso costo sfruttando i divari competitivi nel tuo settore.

Le aziende dovrebbero prendere seriamente in considerazione l’opportunità di sfruttare entrambi gli approcci. Colmare le lacune competitive creerà slancio e autorità in un periodo di tempo relativamente breve. E rimanere ai vertici delle SERP per le parole chiave ad alta priorità della concorrenza può aumentare drasticamente i clic e la redditività a lungo termine.