Al momento della stesura di questo articolo, ci sono 23 film Marvel e altri 14 in fase di sviluppo. Ci sono 12 programmi televisivi Marvel. Sono un sacco di contenuti Marvel. Cosa c’entra la Marvel con il marketing?

Molto, quando si tratta di ritorno sull’investimento (ROI) del marketing. Il motivo per cui ci sono così tanti contenuti Marvel è perché ha un ROI di marketing enormemente alto. La Marvel ha creato un volano che accelera con ogni nuova versione. Per ogni dollaro speso nel marketing di questi film, guadagnano molto di più.

Ad esempio, per Guardiani della Galassia Vol. 2, la Disney ha speso circa 80 milioni di dollari per il marketing e la promozione del film. (Il budget complessivo sembra essere stato di $ 200 milioni.) Il film ha incassato più di $ 863,756,000 in tutto il mondo. Questo è un multiplo di circa 10,7 volte il budget di marketing. Non troppo malandato!

Anche quando Disney decide su un budget di marketing più ampio, porta un enorme ROI. Con Avengers: Endgame, la Disney ha speso circa 200 milioni di dollari per il marketing e la promozione del film. (Il budget complessivo è stato di circa $ 356 milioni.) Avengers: Endgame ha incassato più di $ 2.797.800.500. Questo è più di un multiplo di 13,9 volte del budget di marketing. Yowza!

In definitiva, i CMO hanno un obiettivo molto chiaro e semplice: trasformare i soldi spesi in molto più denaro guadagnato.

In questa guida, analizzerò come misurare, calcolare, utilizzare e migliorare il ROI di marketing per aumentare notevolmente la quota di mercato e le entrate totali.

Dai un’occhiata all’articolo correlato su Le migliori pratiche di ROI di marketing che dovresti conoscere

ROI di marketing per definizione?

Il ROI di marketing è la quantità di entrate generate da specifiche attività di marketing rispetto ai costi coinvolti. È un rapporto che confronta il guadagno di un investimento di marketing rispetto al suo costo, ed è spesso espresso in percentuale.

Il calcolo del ROI sul marketing ti consente di determinare l’efficacia delle tue attività di marketing, sia a livello generale che con canali e campagne specifici.

In sostanza, ti consente di determinare quante entrate stai generando per ogni dollaro speso per il marketing. È un’equazione soldi dentro, soldi fuori. Se metti X dollari di marketing, otterrai X dollari di entrate in cambio.

Come puoi utilizzare efficacemente il ROI del marketing?

Il ROI del marketing è un fattore molto importante per diversi motivi.

Innanzitutto, ti consente di giustificare i dollari di marketing che spendi. Se riesci a dimostrare che i tuoi sforzi di marketing stanno producendo un ROI significativo, non avrai problemi a convincere la leadership dell’azienda che dovresti continuare a spendere per il marketing (o addirittura aumentarlo).

In secondo luogo, la metrica ti aiuta a decidere dove spendere il tuo budget di marketing. Il calcolo del ROI per diversi programmi di marketing, canali, veicoli e campagne ti consente di vedere cosa è più redditizio. Puoi quindi raddoppiare ciò che funziona e ridurre l’importo che spendi per tattiche meno redditizie.

Terzo, il ROI del marketing crea responsabilità. In definitiva, ciò che conta di più non è quanto sia creativa o stimolante una particolare campagna di marketing. Non importa quanti “Mi piace” ha ricevuto o se ha generato buzz. Ciò che conta è se ha effettivamente generato entrate per l’azienda. Il calcolo del ROI ti aiuta a rimanere concentrato sull’obiettivo finale. Ti impedisce di perseguire metriche di vanità e ti aiuta a concentrarti su ciò che fa davvero la differenza per la tua attività.

Dai un’occhiata all’articolo correlato su Alcun metriche SEO più importanti che puoi monitorare per le prestazioni

Come misurare il ROI del marketing?

Ora parliamo della misurazione del ROI del marketing.

Concentrarsi sugli indicatori chiave di prestazione

Per calcolare il tuo ROI nel marketing, devi prima identificare i tuoi indicatori chiave di prestazione (KPI). In altre parole, devi determinare quali metriche utilizzerai per determinare se un determinato canale o campagna ha avuto successo. Non tutte le metriche di marketing sono KPI, solo quelle più critiche ai fini del monitoraggio e della misurazione.

I KPI che scegli dipenderanno dagli obiettivi di una particolare strategia di marketing, programma, canale o campagna. Se i tuoi obiettivi di marketing non sono chiari, non sarai in grado di misurare efficacemente le tue prestazioni di marketing o prendere decisioni sull’allocazione del budget.Con questo in mente, ecco alcuni KPI su cui potresti concentrarti:

Costo per lead

Il costo medio per ottenere un nuovo lead è il costo per lead o CPL. Conoscere il tuo CPL, combinato con il tasso di conversione dei lead ai clienti, ti consente di calcolare il tuo Cost Per Acquisition (CPA).

Ad esempio, se ti costa $ 10 per lead e il 10% di questi lead si converte in clienti, dovrai spendere $ 100 per acquisire un nuovo cliente.

Costo di acquisizione del cliente

Il costo per acquisizione (CPA), o costo di acquisizione del cliente (CAC), ti consente di determinare quanto devi spendere per acquisire un nuovo cliente. Puoi usarlo per misurare l’efficacia dei tuoi sforzi di marketing in diversi canali, come PPC, marketing di affiliazione, social media, ecc.

A differenza di metriche come la percentuale di clic e il tasso di conversione, che sono indicatori principali di successo, il CPA consente di misurare in modo specifico i costi di marketing, l’efficacia e l’impatto sui profitti delle attività di marketing.

Se conosci il tuo CPA minimo per raggiungere la redditività, puoi aumentare continuamente le tue attività di marketing una volta raggiunto un CPA target. Questo ti aiuta a raggiungere un’ulteriore crescita.

Valore a vita del cliente

Customer Lifetime Value (CLV), è l’importo complessivo in dollari che puoi aspettarti di ricevere da un nuovo cliente nel corso della durata dei suoi acquisti da te. I marchi esperti sanno che non hai necessariamente bisogno di un primo acquisto per essere redditizio finché i tuoi numeri CLV sono sufficientemente alti. L’obiettivo più importante è essere redditizi a lungo termine.

Conoscere il tuo CLV (a volte chiamato LTV) ti permette di capire quanto puoi spendere per acquisire un nuovo cliente. Se ti costa $ 1.000 acquisire un nuovo cliente e il tuo CLV è $ 5.000, il tuo modello sarà redditizio. Se, tuttavia, ti costa $ 1.000 acquisire un nuovo cliente ma il tuo CLV è $ 1.000, non guadagnerai denaro e l’attività sarà insostenibile.

Quindi, se il tuo costo di acquisizione iniziale è elevato, dovrai investire in tattiche di marketing mirate ai clienti esistenti per affari ripetuti. È anche fondamentale costruire fedeltà e fidelizzazione investendo nella gestione delle relazioni con i clienti (CRM).

Spesa di marketing

La spesa per il marketing è il costo in dollari delle tue attività di marketing. Comprende le spese online e offline su tutti i canali di marketing, inclusi gli annunci stampati per le vendite di mattoni e malta e il costo di esecuzione delle strategie di marketing per l’e-commerce.

Dovrai tenere traccia delle tue spese di marketing per ciascun canale e delle singole campagne per valutare correttamente l’efficacia del tuo marketing mix.

Tasso di conversione

Il tasso di conversione è la velocità con cui il tuo pubblico sta intraprendendo un’azione specifica rispetto al pubblico complessivo definito (ad esempio, tutti i visitatori del sito web). Questa potrebbe essere la tariffa per l’iscrizione alla tua mailing list o per il completamento di una transazione sul tuo sito web, ecc.

I tuoi tassi di conversione giocheranno un ruolo importante nel tuo costo per lead e costo per acquisizione. Migliori sono i tuoi tassi di conversione, meno ti costerà ottenere nuovi contatti e clienti.

Copriamo molto di più sull’ottimizzazione del tasso di conversione e-commerce qui.

Tuttavia, questa ipotesi non è universale. Ad esempio, se i tuoi costi sono fuori misura per cominciare, anche con un alto tasso di conversione potresti avere un modello irrealizzabile. Ad esempio, se il tuo costo per lead è di $ 100 e il tuo margine è di – $ 10, avere un alto tasso di conversione significa semplicemente che perderai denaro più velocemente. Innanzitutto, assicurati che il modello sia redditizio. Solo allora metti il ​​piede sull’acceleratore per tassi di conversione più elevati.

Attribuzione marketing

L’attribuzione del marketing è la pratica di analizzare ogni punto di contatto di marketing che un cliente incontra nel suo percorso verso l’acquisto finale da te. Con l’attribuzione, l’obiettivo è capire quali punti di contatto stanno influenzando maggiormente il tuo potenziale cliente e quali sono fondamentali per guidare la vendita. Alla fine, desideri un modello di attribuzione che distribuisca accuratamente il credito ai tuoi vari veicoli di marketing lungo il percorso di acquisto.

Ad esempio, sebbene molti dei tuoi clienti possano alla fine convertirsi su un annuncio PPC, è possibile che SEO e contenuti abbiano svolto un ruolo molto maggiore nel guidare la vendita quando si tiene conto dell’intera canalizzazione delle esperienze. Armati di queste informazioni, puoi quindi investire strategicamente di più in SEO e contenuti.

I modelli di attribuzione includono:

  • Attribuzione al primo tocco
  • Attribuzione all’ultimo tocco
  • Attribuzione da più fonti
  • Attribuzione ponderata a più fonti

Reputazione del marchio

Un’azienda con una percezione positiva del marchio significa che è più probabile che i clienti acquistino i tuoi prodotti o servizi e raccomandino la tua azienda ad amici e familiari. Una migliore percezione del marchio si traduce in un maggiore LTV e ROI del marketing.

Alcuni modi per misurare la percezione del marchio includono il sentiment della SERP di Google, il Net Promoter Score, i sondaggi, le recensioni, i focus group, l’analisi del coinvolgimento (tempo di permanenza, visualizzazioni di pagina, ecc.), l’analisi sociale (follower, copertura, ecc.) e altro ancora. Prestare attenzione alla percezione del marchio è un fattore importante per migliorare i risultati di marketing complessivi nel tempo. Ciò significa rispettare i tuoi valori e fare sempre ciò che è giusto come marchio.

Finalmente il ritorno sull’investimento (ROI)

In definitiva, la metrica più importante da monitorare è il ROI del marketing. Questo è il KPI che ti dice se il tuo marketing alla fine ha successo. Più puoi migliorare il tuo ROI, più redditizio sarà il tuo marchio.

Dai un’occhiata all’articolo correlato su Come aumentare e migliorare il ROI del marketing